2017 05 07 09 58 42 242

Terminata la maratona, dopo quattro giorni senza correre, decido di partecipare ad una corsa serale a Rivarolo, la "1° corsa della fiera". Ed ecco la sorpresa.


Per quanto non intensi, avevo pur sempre percorso, pochi giorni prima, 42 km e di certo non mi attendevo un buon, per me, riscontro cronometrico. Invece ho corso questa gara non lunga, 7,17 km, e con un percorso con qualche saliscendi ed un tratto di sterrato, mantenendo sempre un buon passo, e concludendola in 27'07" ai 3'47"/km, tempo che mi ha permesso di ottenere il 40° posto assoluto su 340 ma soprattutto un buon 2° posto di categoria su 38.

 

Viste le buone sensazioni, ho poi deciso di correre anche la domenica mattina, un giorno e mezzo dopo, alla Stra LaLoggia. Anche questa è una gara sotto i 10 km (9,25 km) con alcuni sottopassi/cavalcavia, ed un tratto più lungo di sterrato. Non volevo tirarla come Rivarolo, e mi sono imposto di controllare l'andatura ottenendo comunque un buon risultato 35'35", cioè 3'51"/km, che mi classificano 37° assoluto su 537 e 6° di categoria su 63.

Purtroppo anche la settimana scorsa nessun allenamento. Ciò nonostante non posso permettermi di mancare alla 3° Trusignè-Belmonte-Trusignè, non perchè è una gara di corsa in montagna valida come criterium nazionale UISP, ma perchè è il 1° Memorial Aldo Berardo, presidente storico della Durbano Gas Energy Rivarolo 77, un uomo che per me, come per altri, è stato molto importante e di certo non sarà dimenticato. Pertanto non posso assolutamente mancare.
La gara si presenta impegnativa ma non proibitiva, anche se il percorso è stato reso più difficoltoso, specie in discesa, dalla pioggia caduta sino al primo mattino. La temperatura invece è ideale.
Arrivato a Valperga abbastanza presto, a proposito in soli 10 giorni ho corso in entrambi i luoghi dove sono nati i miei genitori cioè Rivarolo e Valperga, ho incontrato subito "Lele" un nuovo compagno di squadra UISP della Durbano, già mio compagno FIDAL della Vittorio Alfieri. Ne sono felice, perchè pur essendo diventato un "top runner", resta comunque una persona semplice, di quelle che non se la tirano. Approfitto della sua compagnia per un breve riscaldamento e poi: pronti, via!
La partenza è solo maschile. Per questioni numeriche le donne seguiranno poco dopo.
Oggi ho scelto di correre con le scarpe da strada, per via della presenza nella prima parte di gara di molto acciottolato che io temo possa farmi male ai piedi. Salgo al mio passo, regolare. Scendo deciso, ma con il freno un po' tirato. Arrivo al traguardo in 49'45", ottenendo la 56° posizione assoluta su 352 ed il 6° posto di categoria su 45. Vengo così nuovamente premiato, come a Rivarolo.
Bella la gara, ma soprattutto bella la partecipazione di molti in ricordo di Aldo. Grazie a tutti!

Queste tre uscite che mi hanno dato soddisfazioni, anche se le due settimane trascorse senza allenamenti non sono di certo il massimo.

Grazie a Mariarosa che a Valperga ha scattato delle belle foto che potete trovare qui.