2016 01 31 10 12 54 300

Domenica scorsa, la borgata Rivera ha ospitato il 38° Cross di Trofarello, un appuntamento ormai tradizionale nel panorama torinese invernale.
Molti i podisti che hanno deciso di parteciparvi, nonostante l'impegno profuso dagli organizzatori nel realizzare un volantino al limite della leggibilità.

La giornata, iniziata con la nebbia, è proseguita coperta sino alle gare giovanili, quando è uscito anche un po' di sole. Certo che sembra un altra stagione in confronto a quando, nel passato, si dovette annullare la manifestazione per maltempo.

Efficace come sempre, nella sua essenzialità, l'organizzazione dell'Atletica Alpini Trofarello in collaborazione con G.P. A.T.P. Torino.

Questa è la mia terza partecipazione, ed anche questa volta ritrovo un percorso diverso dai precedenti. Non c'è il ponte in legno, ci sono meno curve e più rettilinei, ed anche il tronco, più stretto, si trova sul rettilineo d'arrivo.

La mia gara anche questa volta si svolge regolare sul percorso di 3 km da percorrere 2 volte. Nonostante un terreno abbastanza compatto, opto per le scarpe chiodate con chiodi da 9 mm. Questi i parziali sul km: 3:49 - 4:15 - 4:13 - 4:06 - 4:12 - 4:04. Arrivo in fondo conscio di non aver dato tutto e di aver di nuovo fatto un buon corto veloce. Alla fine sarò 48° su 187 arrivati, con un passo medio di 4'07" min/km.

Dopo aver corso la mia batteria vado a dare il cambio a mio figlio Francesco che aveva immortalato le prime due batterie, per fotografare le due seguenti.

Chi fosse interessato può trovare le foto a questo link

 

 

Registrati per poter scrivere un commento.