Fidal Uisp

Come noto, con oggi scade la proroga della convenzione tra la FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera) e la UISP (Unione Italiana Sport Per Tutti).
Ma allora cosa accadrà da domattina?

Comincio con l'invitarti per saperne di più su questa convenzione e del perchè esiste, a leggere questo mio precedente articolo.

Già da tempo sono alla ricerca di informazioni in merito, sia su web che tra gli addetti ai lavori. Ho anche scritto sia alla FIDAL che alla UISP, senza però ricevere risposta.
Le uniche informazioni "ufficiose" in mio possesso da una quindicina di giorni, erano che la nuova convenzione era stata approvata dalle parti, ma nulla di più
Ora sono invece in grado di dire che il Gruppo Giudici Gare (GGG) della FIDAL, in data 20/05/2016, ha emesso un comunicato ufficiale indirizzato ai propri rappresentanti sul territorio, avente come titolo "Convenzione con gli Enti di promozione Sportiva".
In esso dapprima si informa che "è stata sottoposta alla firma degli Enti di Promozione Sportiva la nuova convenzione che entrerà in vigore con il prossimo 1° Giugno 2016". Faccio notare che sottoposta alla firma non implica che sia stata firmata.
Poi si evidenziano gli aspetti fondamentali di tale accordo.
E' vietato ai non tesserati FIDAL di partecipare a gare FIDAL aventi carattere Nazionale.
E' permesso ai tesserati EPS di avere anche il tesseramento presso la FIDAL. Questo sarà possibile con l'iscrizione ad una Società sportiva affiliata FIDAL, o come liberi tramite la Runcard.
Fermo restando il divieto per i tesserati agli EPS di partecipare a qualsiasi manifestazione FIDAL su pista, sia a carattere Nazionale che Territoriale (regionale o provinciale), resta possibile la reciproca partecipazione alle manifestazioni che entrambi organizzano.
Nell'ultimo punto, in altre parole, si conferma la possibilità, per gli EPS, di continuare ad organizzare manifestazioni con classifiche generali e di categoria, e con distribuzione di premi esclusivamente non in denaro.
Il comunicato si conclude con l'invito ad una scrupolosa osservanza della norma.

Analizzando il contenuto, esso non aggiunge nulla di nuovo a quanto già deciso dal Comitato Nazionale / Consiglio Federale del 25/09/2015 (leggi qui).
Unendo però i documenti e le informazioni in mio possesso, si evince che, poichè dal 01/01/2017 non sarà più possibile organizzare maratone e mezze maratone a carattere territoriale ma andranno obbligatoriamente inserite nel calendario nazionale, e poichè da domani ai tesserati EPS non sarà più possibile partecipare a gare FIDAL aventi carattere Nazionale, per la proprietà transitiva, dal 1° gennaio 2017 ai tesserati EPS non sarà più possibile prendere parte a maratone e mezze maratone FIDAL.
In merito alla possibilità di accedere alla gare Nazionali FIDAL da parte dei tesserati EPS tramite la Runcard agevolata, che ricordo non permette comunque la partecipazione a gare su pista, visitando il relativo sito, ho scoperto che l'agevolazione riguarda il costo d'acquisto che, invece di 30 € è ridotto a 15 €.

Cercando, cercando, ho trovato il testo della Convenzione stipulata tra la FIDAL e l'AICS (Associazione Italiana Cultura Sport) in data 17/02/2016, completata da un comunicato FIDAL del 27/04/2016 in cui si parla di aver recepito alcune modifiche al testo convenzionale originario avanzate da alcuni Enti, specificandole poi nel seguito (clicca qui).
Per quanto la suddetta Convenzione sia stipulata specificatamente con l'AICS, e il comunicato sia diretto sempre all'AICS, ritengo si possa dedurre che il suo testo è unico per tutti gli EPS, modificando di volta in volta solo i passi che fanno specifico riferimento all'EPS in indirizzo (struttura, numero tesserati, ecc.).
Essa è valida sino al 30 marzo dell'anno successivo allo svolgimento delle olimpiadi estive e non è soggetta a tacito rinnovo. Quindi presumo che, a regime, avrà validità quadriennale, mentre per questa volta sarà annuale, essendo le olimpiadi in programma questa estate.
In essa si legge che:
- i tesserati EPS che parteciperanno a gare territoriali, verranno inseriti in classifica ma non potranno accedere "a premi che contemplino elargizioni di denaro o generici buoni valore, bonus, ingaggi, rimborsi spese di qualsiasi genere ed a qualsiasi titolo"
- è consentita la partecipazione degli EPS a manifestazioni su pista esclusivamente Territoriali, e per le sole categorie Promozionali e Senior Over 65
- gli atleti con doppio tesseramento gareggiano come tesserati FIDAL o EPS a seconda di chi è la responsabilità organizzativa della gara
- i premi elargiti dagli EPS devono essere di controvalore limitato (ad es. 100 € per il primo classificato)
- sono possibili accordi Territoriali tra le parti, integrativi e/o migliorativi della Convenzione Nazionale, che non contrastino con i rispettivi Statuti e Regolamenti

Concludo evidenziando come, quanto sopra, a mia conoscenza, sia stato sin'ora poco diffuso sia dalla FIDAL che dalla UISP, e che non ho trovato, ad oggi, un riepilogo degli Enti firmatari della Convenzione che andrà in vigore domani.

 

 

Registrati per poter scrivere un commento.