Fidal Uisp

Ed oggi pomeriggio è arrivata la risposta della FIDAL alla mia richiesta d'informazioni inviata una settimana fa. La pubblico qui di seguito, anche se essa non si discosta da quanto asserito nel mio articolo di ieri.
Subito dopo trovate la convenzione FIDAL - UISP datata 30 maggio 2016.

Ecco la mail ricevuta dall'Ufficio Regolamenti della FIDAL Piemonte:

Prima di tutto va detto che la Convenzione scaduta il 7 febbraio, dopo una gestazione quanto mai travagliata, partirà in contemporanea con il Run Project FIDAL 2016-18, riforma del sistema delle competizioni FIDAL non stadia, il 1° giugno 2016 ed avrà vita breve, scadrà infatti il 30 marzo 2017.

E’ dunque una soluzione provvisoria di studio, ma scarsamente significativa, in quanto la stagione in corso è ormai nel pieno dell’attività e la programmazione della prossima sarà quanto mai problematica, dato il rinnovo delle cariche FIDAL centrali e periferiche.

Ciò premesso vediamo per sommi capi cosa avverrà in base agli accordi FIDAL – EPS nazionali, che potranno avere aggiustamenti locali come prevede la Convenzione stessa.

A parte le solite affermazioni di principio, quello che interessa ai “podisti” è la partecipazione alle manifestazioni NON stadia, in quanto quelle stadia sono di competenza esclusiva FIDAL dai 16 anni in su.

Prima novità importante, TUTTE le Maratone, le Mezze Maratone, manifestazioni con distanze omologate (ad esempio Verbania, Borgaro e Canelli 10 km) oltre a manifestazioni di un certo rilievo, saranno inserite esclusivamente nel calendario Nazionale e avranno quindi approvazione Nazionale.

A livello regionale resteranno tutte le altre; questo naturalmente dal prossimo anno, SALVO le maratone che diventano automaticamente Nazionali, in Piemonte c’è ancora solo Trino Vercellese.

Alle manifestazioni inserite a livello Nazionale possono partecipare SOLO i tesserati FIDAL e RUNCARD, basta quindi con tesserati SOLO EPS o NON tesserati.

Veniamo ora alla Convenzione

Organizzazione delle manifestazioni e partecipazione

Le manifestazioni territoriali FIDAL e NON stadia EPS possono essere organizzate da Società appartenenti ad entrambi nell’ambito di un calendario condiviso e comunicato tempestivamente

Le manifestazioni organizzate sotto l’egida EPS possono prevedere classifiche generale e per fasce d’età con premi NON in denaro, bonus, buoni valore, ingaggi e rimborsi spese di qualsiasi natura.

I premi in natura o protocollari non possono superare per il primo classificato assoluto il valore di 100 euro, ammessi premi a scalare per le prime posizioni.

Alle manifestazioni organizzate sotto l’egida FIDAL possono partecipare i tesserati EPS in forza del proprio tesseramento o con doppio tesseramento con Società FIDAL o Runcard e viceversa, alle manifestazioni organizzate sotto l’egida EPS possono partecipare i tesserati FIDAL in forza del proprio tesseramento o con doppio tesseramento, nel primo caso gareggiano come FIDAL, nel secondo caso gareggiano come EPS.

Le Società possono iscriversi e partecipare coi propri tesserati a tutte le manifestazioni inserite nel calendario condiviso.

Tutti vengono inseriti in classifica generale, per categoria e per fascia e concorrono al montepremi, per i tesserati e per le società EPS non sono ammissibili premi in denaro, bonus, buoni valore, ingaggi e rimborsi spese di qualsiasi natura.

Gli EPS possono organizzare Campionati anche in più prove RISERVATI solo ai propri tesserati.

Alle manifestazioni istituzionali FIDAL Piemonte (campionati) possono partecipare fuori classifica i tesserati degli EPS e Runcard

NON TESSERATI

Alle manifestazioni organizzate sotto l’egida FIDAL possono partecipare SOLO i tesserati FIDAL, Runcard ed EPS.

Le manifestazioni NON competitive e le sezioni NON competitive all’interno di manifestazioni agonistiche FIDAL devono essere promosse da soggetti occasionali che organizzano, eventualmente col supporto tecnico di una Società FIDAL, una tantum una manifestazione ludico motoria amatoriale, in questo caso, come previsto dal Decreto Balduzzi e successive modifiche non è richiesto alcun certificato medico di idoneità non competitiva.

Queste NON competitive devono essere autorizzate dalla FIDAL ed avere partenza separata dalla manifestazione agonistica, meglio se con distanza inferiore.

Ufficio Regolamenti Fidal Piemonte

Clicca qui per visualizzare la nuova convenzione FIDAL - UISP

 

Registrati per poter scrivere un commento.