Ambasciatore   Ambasciatori Asti   IMG 0318 
 

Pian piano, senza esagerare e senza patire troppo dolore. Questo è, al momento, il mantra che accompagna ogni mia uscita, sia essa allenamento o gara.
Non posso assolutamente permettermi nuovi stop per strappi, contratture, borsiti od altro.
L'unica cosa con cui sono disposto al momento a convivere è il dolore al ginocchio destro. Con il resto non voglio più averci a che fare.

Per questo il mese di marzo mi ha visto ricominciare con calma. Qualche allenamento senza tirare, ed un rientro in sordina nelle gare domenicali.

E proprio in questo periodo di quasi riposo è giunto tanto inatteso quanto gradito il conferimento del titolo onorifico di "Ambasciatore per lo Sport della Città di Asti" per l'Anno 2017, consegnatomi personalmente presso la sala Pastrone del Teatro Alfieri di Asti dall'Assessore allo Sport Mario Bovino, alla presenza del Sindaco Maurizio Rasero e di moltre altre Autorità di Asti e della sua provincia. La premiazione era rivolta a tutti i maratoneti astigiani, ben 39, che nel 2017 hanno partecipato ad almeno 2 maratone, facendosi ambasciatori della città di Asti nel mondo.
Un grazie particolare da parte mia va ai fondatori ed animatori di questo sodalizio che si occupa di portare in giro per il mondo, in occasione delle maratone, il nome della città di Asti, oltre ad essere impegnato attivamente nel sociale, cioè ad Angelo Marchione e Gianfranco Chiaranda.

Dopo il cross corso alla Colletta, l'11 marzo a Casale nel "Trofeo AVIS" è toccato alla prima gara su strada dell'anno. Gara dura, per la prima metà prevalentemente in salita.
Ma sono arrivato in fondo senza nuovi intoppi. Bene.

Ieri invece ho partecipato alla Correndo tra le vigne ad Albiano, gara del canavesano UISP. Anche qui gara impegnativa con una lunga salita iniziale e poi un continuo saliscendi prevalentemente su sterrato, reso scivoloso dalle piogge. Ultima maxi salita poco prima della ripida discesa che mi ha portato al traguardo.
Anche qui sono giunto alla fine senza intoppi di rilievo. Bene.

In entrambi i casi non si può certo parlare della prestazione cronometrica, ancora lontana dall'atteso. Posso solo essere contento di averle concluse.

Ed ecco il dettaglio delle due gare:                            

Casale         Albiano