Esordio   Primo Tesseramento

Ebbene sì. Quando quel 22 giugno 2008 partecipai alla mia prima gara, mai avrei creduto non solo di trovarmi ancora a correre 10 anni dopo, ma neppure di raggiungere le 500 gare (501 con oggi).

A guardare il passato con maggiore attenzione, forse qualche indizio c'era.
Ad esempio le 21 gare corse nei primi 5 mesi, di cui 3 mezze maratone, o le 44 gare dell'anno successivo comprensive del mio esordio nelle campestri, in un 10.000 metri ufficiale e in una 24 ore.
Poi sono giunte altre gare ed altre sfide: 100 chilometri, maratone, 50 chilometri, 6 ore, miglio, 5.000 metri, ora in pista, trail, staffette, pianura, montagna, pista, strada, ecc.
Ma guardandomi indietro, quello che mi fa maggiormente piacere, è vedere come in questo cammino (vabbè, è un modo di dire), siano sempre state presenti alcune costanti: la ricerca di nuove sfide, il piacere della "sana" competizione e la tenacia nella partecipazione e nei risultati, il tutto sempre nel rispetto degli altri.

Alcuni momenti mi hanno anche visto impegnato all'interno del nostro mondo podistico non solo come atleta, spendendo tempo e capacità nel perseguire un'obiettivo comune, per poi trovarmi pronto a farmi da parte quando esso è stato, nei fatti, disatteso, rinunciando alla visibilità per la coerenza.

10 anni fa non mi ero posto obiettivi. Per questo sono convinto che quanto raggiunto non possa assolutamente considerarsi un traguardo ma, piuttosto, una nuova partenza.
Ad oggi non so ancora dove essa mi porterà ma, parafrasando una vecchia canzone: "... lo scopriremo solo correndo ..."

Un grazie di cuore a chi mi è stato accanto condividendo un tratto della sua strada e a chi vorrà farlo nel futuro.